Seleziona una pagina

Le porte interne a libro (Duo e Piego), ad anta battente sono un elemento architettonico di grande impatto in un alloggio: possono sottolineare uno stile ripreso in pavimenti, mobili, soffitti, oppure giocare di contrasti, sia nelle forme che nei materiali o nelle colorazioni.
Le porte rispecchiano non solo un particolare design, ma anche uno stato d’animo: una porta chiusa sta a sottolineare la volontà di separare un ambiente dal resto della casa, mentre una porta aperta ci dà il benvenuto in una stanza.

Porte a libro per interni: funzionamento

Le porte a libro (Duo e Piego), rappresentano una soluzione accattivante con sistema di apertura e chiusura pratico e molto utile. Sono originali e ci consentono di risparmiare un po’ di spazio.
Esse sono costituite da due ante, unite tra di loro tramite cerniere rotanti. Ogni pannello, dunque, è libero di girare in relazione a quelli adiacenti.
Le cerniere vengono fissate a terra e in alto, in modo alternato, per permettere alle ante di scorrere sui binari, estendendosi in tutta l’ampiezza o ripiegandosi una sull’altra come una fisarmonica, lasciando il varco libero al passaggio.
Le porte pieghevoli, per necessità o per design, possono essere simmetriche (Duo), ovvero con pannelli tutti uguali, oppure asimmetriche (Piego), dove un’anta è più grande delle altre.

Porte per interni a libro: utilizzi

Le porte pieghevoli possono aiutarci nell’arredo di casa per:

  • creare una divisione provvisoria tra due ambienti che, all’occorrenza, possono diventare un open-space (si pensi al soggiorno con angolo cottura)
  • chiudere varchi particolarmente ampi, impossibili da riempire con le classiche porte ad anta battente
  • chiudere un ambiente molto piccolo senza aver bisogno dell’ingombro per l’anta a battente (ad esempio un ripostiglio)

Le possibilità di utilizzo delle porte a soffietto (Duo e Piego) sono dunque molteplici e ci consentono di dare libero sfogo alla creatività.

Porte pieghevoli a libro: i materiali e le finiture

La miriade di materiali, tinte e accessori fanno delle porte a libro una forma di decorazione architettonica per la nostra casa o per qualsiasi altro ambiente, lavorativo o di svago.
Possiamo, infatti, trovare:

  • porte a libro in Laminato
  • porte a libro in legno

Le strutture che sorreggono il peso delle ante, soprattutto nel caso di varchi ampi, devono essere particolarmente resistenti, poiché l’insieme dei pannelli può raggiungere, in base al materiale prescelto, un carico notevole.

Porte a libro in vetro: per non perdere la luce

Quando pensiamo alle porte a soffietto, generalmente le associamo all’idea di un piccolo ambiente da isolare dal resto della casa, come una lavanderia, un ripostiglio o un bagno di servizio.
In realtà, possiamo utilizzare le porte pieghevoli anche in versione con anta a vetro(trasparente o satinato in base alle esigenze), che ci consentirà di isolare un ambiente solo dal rumore e non dalla luce naturale.

Tante soluzioni, dunque, per altrettante esigenze di stile e di funzionalità.